Il trattamento con la tossina botulinicaVuoi ringiovanire? Si grazie!

Che bello oggi poter pensare di ringiovanire, così, tramite un semplice “si”.

Ma qui non parliamo di incantesimi o di strane pozioni magiche da ingerire con la paura di risvegliarci rospi. Parliamo di vere e proprie certezze, sicure e sane.

Oggi giorno siamo purtroppo spesso fagocitati e terrorizzati dal timore di diventare vecchi.  Ce lo impone anche un po’ il corso della vita o il gioco psicologico che i media, la televisione, il web e tutto quanto faccia spettacolo ci trasmette. Fenomeni che in un certo qual modo mirano a renderci complici di una sorta di competizione e dipendenza, volta al fatto di poter diventare paradossalmente assomiglianti ad altri apparentemente migliori o più famosi di noi, o magari bramosi di diventare diversi per volontà di “qualcuno”, tranne che di noi stessi.

Ma la bellezza, in questo caso il ringiovanimento del viso, non deve diventare la conquista alla moda, o peggio ancora a qualcosa che non ci appartiene ma che soddisfa solo le esigenze di altrui. In questo modo saremo sempre schiavi e mai protagonisti della nostra bellezza.

Diveniamo quindi noi i fautori della cultura del nostro essere, la più autentica e personale, facendoci però aiutare da chi davvero può indicarci la strada, coloro capaci di personalizzare il nostro desiderio e di renderlo risolutivo a noi stessi.

Farsi aiutare e personalizzare…. E da chi?

Sicuramente non da un giornale di moda, dal parrucchiere, dall’estetista, dal medico generico o, peggio che mai, dal fidanzato o dall’amica del cuore.

La personalizzazione atta al ringiovanimento del nostro viso dovrà essere collaudata innanzitutto dal nostro credo più autentico e farsi poi successivamente guidare da esperti qualificati nel settore, quali chirurghi plastici ricostruttivi… Solo loro!

Questi ultimi sono assolutamente i professionisti più illuminati e preparati tecnicamente in materia.  Medici assolutamente qualificati che gestiscono una materia assai delicata e complessa, non solo per un risultato estetico ma soprattutto per la nostra salute.

Questa specializzazione ha permesso loro  di ottimizzare al meglio e in modo assai mirato, la medicina estetica ricostruttiva, al fine  di occuparsi della stessa in modo assai  magistrale,  minuzioso e attento oltre che attendibile, al fine di essere veramente all’altezza di gestire un volto nella sua armonia, nelle sue proporzioni e in quella perfezione personalizzata capace davvero di ottenere un risultato eccellente, ma senza mai snaturare o stravolgere lo stato di fatto e quindi la sua autenticità.

Come nell’arte, la ricerca delle proporzioni, dell’armonia e della trasparenza rivolta al concetto di bellezza, beh, è il cuore della più raffinata ricercatezza.  D’altronde nell’arte, soprattutto in quella contemporanea, potremo osservare “oggi” una sorta di evoluzione di linguaggio e di importanza mirata al concetto di bellezza. Infatti, noteremo nel suo cambiamento un risultato modificato e rinnovato, pur mantenendone il concetto originario.

Potremo quindi anche definire il chirurgo plastico ricostruttivo una sorta di restauratore, il dottore dei quadri più consoni a noi stessi e ai nostri ritratti più desiderati dai nostri concetti personalizzati di bellezza, la più veritiera.

La “bellezza” correlata quindi anche ad un’idea di ringiovanimento precoce, è senza dubbio un concetto universale. Ad essa è affidato il potere di ricomporre in un’unità armonica inscindibile, il disordine fondamentale della realtà, rilevandone le parti migliori, rendendole così assolutamente appaganti ad un’idea di bellezza fresca, delicata e seducente.

Platone sosteneva che “il bello è lo splendore del vero”, per cui non possiamo tradirne il concetto né la valenza, perché in questo modo andremmo contro innanzitutto a noi stessi, sfalsando i canoni più sacri della bellezza.

La medicina estetica, la più all’avanguardia, è sicuramente mirata alla sperimentazione del corpo come simbolo di stati esteriori ma anche interiori, affinché l’uomo non sia assolutamente vittima di canoni di bellezza codificati, ma al contrario innanzitutto appartenenti alla sua vera identità e quindi alla sua natura più istintiva.

Il desiderare un viso più ringiovanito, senza deturpare l’essenza dell’essere umano che lo rappresenta, non è assolutamente cosa innaturale, al contrario è la semplice consapevolezza che testimonia il desiderio di volerci bene.

Per questi motivi all’apparenza futili ma al contrario molto preziosi e complessi, la medicina estetica ha sperimentato tipologie di terapie assolutamente innovative, indolore e assolutamente non pericolose per l’essere umano. Tra queste, la tossina botulinica fa da regina tra i trattamenti più efficaci. Quest’ultima è una risoluzione sicura, d’effetto e ripetibile nel tempo. Agisce sulla causa delle rughe mimiche, riducendo senza danni e in modo selettivo l’attività dei muscoli maggiormente coinvolti.

La causa primaria della formazione delle rughe è la mimica facciale. I movimenti dei muscoli mimici causano, ad ogni espressione del viso, una contrazione e un rilassamento della pelle. A lungo andare la pelle resta segnata in profondità e in modo assolutamente indelebile, non permettendo più ai muscoli di rilassarsi completamente. Il viso quindi si presenta, nel suo invecchiamento, assai solcato da evidenti rughe d’espressione.

Il paziente più idoneo quindi al trattamento della tossina botulinica ha caratteristiche come rughe glabellari, rughe frontali, sopracciglia abbassate, rughe “zampe di gallina”.

Il trattamento con la tossina botulinica

Il botulino per il ringiovanimento del visoLe infiltrazioni di botulino, il trattamento di ringiovanimento più comune soprattutto negli Stati Uniti, ma negli ultimi anni anche in Italia, offrono risultati davvero sorprendenti per tutti coloro che presentano segni di invecchiamento evidenti sul viso. La riduzione della motilità dei muscoli mimici permette una distensione cutanea davvero evidente, per cui la scomparsa drastica delle rughe d’espressione più scomode.

Il trattamento viene effettuato in ambulatorio dopo un attento screening dello specialista. La durata dello stesso è breve ed indolore e non richiede né anestesia né una specifica preparazione preoperatoria. Esso consiste in una o più micro-iniezioni di Botulino (fenomeno estratto da batteri Clostridium botulinum) tramite un sottilissimo ago immesso all’interno dei soli muscoli mimici responsabili delle rughe di espressione, non compromettendo quindi tutti gli altri.

Il risultato dopo l’emissione della tossina botulinica si comincia a vedere dopo 2 o 3 giorni circa dal trattamento e si migliora sempre più nell’arco di un mese, al fine di ottenere un risultato assolutamente eccezionale, donando al viso un aspetto del tutto ringiovanito, riposato, tonico, elastico, luminoso ma soprattutto assai naturale.

Oltretutto il trattamento non necessita di medicazioni né di tempi di degenza e sarà quindi possibile, nell’immediato, continuare la propria attività lavorativa o quant’altro.

Il trattamento della tossina botulinica è comunque, ovviamente, una soluzione temporanea e assolutamente reversibile, che richiede quindi una costanza nel tempo. Diciamo che ogni 4/5 mesi necessiterà di un richiamo.

Si consiglia vivamente di rivolgersi a personale medico del tutto qualificato e referenziato, diversamente non si potrà godere delle migliorie eccellenti sopra elencate.

Il viaggio della vita ci invecchia, ma al tempo stesso è anche capace di ringiovanirci. Nuovi al mondo quindi e soprattutto svegli e attenti ricercatori di risultati davvero efficaci per noi stessi e per la nostra salute.  La rinascita ci dovrebbe far dimenticare il passato, ripianificare la nostra vita, migliorare il nostro aspetto e ringiovanirlo, ma come si deve!