Tossina Botulinica

Ancora oggi nominare questa sostanza fa paura a qualcuno, quasi come se questa fosse un veleno, una sostanza pericolosa frutto solo di un processo di marketing atto a gonfiare facce di gomma o chissà che altro.

Forse non tutti sanno che la tossina botulinica veniva già utilizzata nel 1929 per svariati motivi assolutamente non invasivi nè tossici.

Quando si pensa alla parola tossina si associa spesso qualcosa di velenoso, qualcosa che danneggia il nostro organismo, che lo rende vittima di conseguenze terribili. Ma non è così. La scienza, la più dotta, racconta che questa sostanza, ormai rinomata nel campo della Medicina Estetica e non solo, non è assolutamente dannosa, ovviamente se utilizzata con crismi e limiti altamente qualificati.

Molte donne ormai dopo aver raggiunto una certa età, che oscilla tra i 40 e i 70 anni, si vedono ovviamente spente, derubate della loro freschezza dai solchi del tempo; le stesse sentono di aver perso quel viso perfetto che non aveva bisogno di trucco nè di maschere più o meno posticce per poter far breccia dinnanzi agli occhi di coloro che amano osservarle ed elogiarle.

Come ovviare agli inestetismi del viso senza necessariamente stravolgere i tratti somatici più naturali, rimanendo quindi piacevoli e affascinanti soprattutto a se stesse?

Il trattamento con tossina botulinica pensiamo sia tra le soluzioni più immediate e meno invasive soprattutto per correggere le rughe d’espressione che compaiono nel terzo superiore del volto.

Per ottimizzare un trattamento con tossina botulinica alla perfezione bisogna innanzitutto scegliere un professionista altamente preparato e qualificato come il medico specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

Diffidare quindi di medici non specializzati ma bensì avvalersi di professionisti altamente abilitati in materia. Ricordarsi sempre che il Chirurgo Estetico dovrebbe avere in aggiunta la parola “ricostruttivo” per potersi definire davvero all’altezza di una valida esperienza da apportare ai suoi pazienti.

Solo chi conosce perfettamente l’anatomia di un viso può valutare attentamente il da farsi e con risultati estremamente naturali. Ecco che le mani del Chirurgo Plastico divengono dunque la migliore terapia per la paziente che decide di sottoporsi al trattamento.

La seduta dal Chirurgo diviene quindi, con il supporto di tutti questi elementi, un tramite davvero importante nella consapevolezza di un risultato altamente soddisfacente e naturale.

Nessun timore quindi nel farsi trattare con il botox, semplicemente cercare di scegliere il medico giusto dotato di esperienza, capacità tecnica e buon senso estetico.

Richieda un appuntamento con il Dott. Luca Spaziante per un parere completo e professionale compilando il seguente form:

13 + 5 =