Siamo galline o etoile ? donne dalle fattezze umane e delicate…. Ahahahah…mi ha sempre fatto sorridere questa definizione : “zampe di gallina” !

Devo però riconoscere che questa descrizione, che in qualche modo identifica le fasi di invecchiamento sul viso di ognuna di noi, rende pienamente l’idea di come questo inestetismo risulti davvero fastidioso , ai nostri occhi e a quelli di altrui. Oltretutto si definiscono anche tali perché si manifestano nella zona perioculare , in corrispondenza degli angoli estremi degli occhi. Il peculiare nome attribuito a questi inestetismi del tempo deriva dalla loro forma , vagamente assomigliante a quella delle zampe di gallina (o rughe di espressione).

Pensate che un sondaggio inglese  del 2014 (agenzia insight Engineers) incorona le zampe di gallina come l’inestetismo più temuto d’Europa.  Su 4000 persone circa (età media tra i 35 e i 65 anni) il 74% delle donne intervistate identifica questo come il peggior  nemico e segno di invecchiamento tra i già temibili.

Occhi radiosi, rilassati e dall’aspetto sano sono sicuramente specchio della nostra anima e non solo. Per cui, se lo sguardo non si anima, tutto il resto perde il suo potere.

Regola principale : concentrarsi sui nostri occhi e il loro contorno

Il viso , lo sguardo, sono il riflesso che attesta il funzionamento del nostro organismo , delle nostre emozioni o anche dell’indebolimento puntuale o cronico dei nostri organi. Per questo motivo, i segni che compaiono, come le zampe di gallina, non sono solo colpa del nostro invecchiamento, ma a volte possono anche indicare qualcosa che dovremmo migliorare in noi stessi.

Queste rughe  appaiono alle estremità degli occhi sotto forma di linee orizzontali che si espandono verso le tempie , andando ad accentuarsi quando ridiamo o socchiudiamo gli occhi.

Queste “brutte” rughe di espressione si presentano anche in individui giovani , ma tendono ovviamente a manifestarsi in soggetti dall’età avanzata.

Man mano che la pelle invecchia, perde la sua struttura originale, si rilassa, tende a disidratarsi, diventando quindi meno elastica. I fibroblasti in particolare , presenti nel derma, perdono pian piano la loro attività  cui consegue l’inevitabile riduzione della sintesi del collagene, fibre elastiche ecc….Tutti elementi fondamentali che servono per sostenere la pelle e conferirle tono, idratazione,  compattezza ed elasticità-

Questi fenomeni quindi , associati alla continua sollecitazione dei muscoli mimici  del volto, danno origine a rughe evidenti, marcate e permanenti.

Inoltre, mi sembra corretto ricordarvi che la comparsa delle zampe di gallina , così come la formazione di tutti gli inestetismi del tempo, è favorita da tutta una serie di fattori, quali la predisposizione genetica, l’eccessiva esposizione alle radiazioni UV, (natuali e artificiali), alimentazione squilibrata, cattive abitudini quali il fumo, l’abuso eccessivo di sostanze alcoliche e dalle condizioni ambientali (smog, inquinamento ecc…).

Consigli e rimedi contro le zampe di gallina

Le zampe di gallina denotano di solito anche una debolezza correlata al nostro fegato . In molti casi, si aggiungono a determinate problematiche legate alla vista , anch’esse inerenti alla funzionalità epatica.

Innanzitutto, come ben tutte noi sanno, molte problematiche legate a disturbi del nostro corpo e quindi anche della nostra pelle, specchio molto spesso del nostro stato di salute, sono legate all’alimentazione e a ritmi di vita a volte davvero stressanti .

Per cui consiglio  innanzitutto di evitare il consumo di zuccheri e grassi malsani quali: gli insaccati, margarine, pasticcini industriali, fritti ecc…

Cercate di preparare cene non troppo pesanti e a cenare presto , cosicché potremo addormentarci quando il nostro stomaco avrà ben digerito ciò che abbiano mangiato.

Assumere infusi e integratori medicinali a base di boldo, cardo mariano , curcuma, carciofo o dente di leone.

Cerchiamo poi di combattere  lo stress e le emozioni negative, ad esempio la rabbia, nel modo più rilassato possibile. Alleniamoci a non forzare la nostra psiche e quindi il nostro corpo a pesantezze emozionali dannose .

Da che mondo è mondo l’acqua è uno degli alimenti più miracolosi che esistono. Cerchiamo quindi di bere almeno un litro e mezzo d’acqua ogni giorno, suddividendo questa dose in due tempi, a digiuno e sempre fuori dai pasti. Per cui una parte lontano dal pranzo e una lontano dalla cena.

Evitare il consumo eccessivo di sale, optando il più possibile per il sale marino o il sale dell’Himalaya.

Consumare ogni giorno frutta e verdura  crude, tipo: succhi, zuppe e insalate soprattutto perché sono ricche di acqua e potassio.

Quando possibile, cercare di applicare nella zona dei reni (a metà schiena) calore locale, con borse di acqua calda o facendo trattamenti con fasce elettriche.

Fare uso di integratori di vitamina C.

Per lo stress poi posso consigliare l’uso dei fiori di Bach: essenze naturali che ci danno un gran supporto, al fine di trovare con noi stesse un’equilibrio psicologico privo di effetti collaterali  o a rischio di dipendenza.

Rimedi naturali per eliminare le zampe di gallina

Se volessimo comunque seguire soprattutto la strada del “rimedio naturale” consiglio qualche piccolo trattamento atto ad eliminare (se pur non definitivamente) questo inestetismo.

Ad esempio potremmo ricorrere all’utilizzo del cetriolo. Tagliate due fettine sottili di cetriolo e tamponatele sulla zona del contorno occhi  con un po’ di acqua fredda. Sdraiatevi successivamente e lasciate le fette di cetriolo depositate sugli occhi favorendo il più possibile il vostro relax. Lasciatele per almeno 10 minuti. Il cetriolo tende ad idratare e lenisce la zona compromessa attenuando le rughe intorno e sotto agli occhi.

Altro metodo  è l’utilizzo della maschera di Papaya che grazie alla vitamina C, combatte i radicali liberi. Contiene inoltre la papaina che svolgerà un’azione esfoliante sulle rughe del contorno occhi. Per realizzare questa maschera schiacciate bene la polpa fino a farla divenire cremosa e applicatela successivamente sulla zona interessata con l’utilizzo di un pennellino. Lasciate in posa per 10 minuti circa e risciacquate con acqua fredda.

Un’altro ottimo rimedio può essere anche la camomilla. Quest’ultimo però chiamiamolo più un rimedio di emergenza, perché ha più effetto di make-up correttivo ma non curativo . Mettete due bustine di camomilla nel freezer e applicatele successivamente per pochi minuti prima di uscire . L’effetto sarà immediato.

Inoltre il contorno occhi è una zona a cui, nella propria skincare, bisogna davvero prestare molta attenzione e delicatezza.  Un buon metodo per migliorare le zampe di gallina, per le pelli che già le presentano, è usare una crema contorno occhi ricca di acido ialuronico, da applicare picchiettando leggermente la pelle, andando a migliorare e a stimolare  la circolazione sanguigna nella zona interessata.

Sono svariate le creme da utilizzare inerenti soprattutto alla zona del contorno occhi che dovranno essere ricche ovviamente di antiossidanti  come ad esempio la vitamina C , E e i coenzima  Q10, sostanze nutrienti idratanti, sostanze ridensificanti, collagene e acido ialuronico (ovviamente da eliminare le creme  di basso profilo e quelle troppo profumate) . Sul mercato si possono comunque trovare anche sieri e prodotti con un’azione  ripartita , la cui funzionalità principale  è andare a stimolare  il rinnovo cellulare.

I sieri però non bastano da soli e vanno accompagnati continuamente da una crema molto idratante, per proteggere quindi la pelle del viso e fare da base per il trucco.

Per parlare poi di trucco esistono anche dei suggerimenti importanti per cercare di utilizzare un trucco coprente atto a celare le zampe di gallina al meglio possibile.

Cosa primaria, non utilizzare assolutamente prodotti eccessivamente pastosi ne coprenti (questi potrebbero far risaltare ulteriormente gli inestetismi delle zampe di gallina perché andrebbero a concentrarsi soprattutto nelle pieghette).

Utilizzare un correttore dalla tonalità leggermente più chiara del vostro incarnato , avente una consistenza leggera .

Successivamente scegliete un fondotinta con un finish leggero , evitando di applicare subito dopo una cipria eccessivamente opaca, proprio perché andrebbe ad enfatizzare le rughe.

Servirsi di un pennello a ventaglio perché con lo stesso potrete così eliminare la cipria in eccesso.

Per le perfezioniste, desiderose di far risaltare ulteriormente gli occhi,  vi suggerisco di utilizzare un ombretto in crema e non in polvere , proprio per le stesse ragioni menzionate per l’utilizzo della cipria.

Per aprire poi ancora di più lo sguardo rendendolo radioso, basterà passare  una matita burrosa nella rima inferiore interna dell’occhio.

L’uso però di cosmetici contenenti gli ingredienti preziosi che vi ho segnalato , se utilizzati con costanza, potrebbero essere utili per alleviare  il problema, ma di sicuro non andranno ad eliminare del tutto (o quasi) le zampe di gallina del contro occhi.

Tuttavia esistono  anche creme particolari con ingredienti Botox-like, ossia sostanze che svolgono un’attività simile alla tossina botulinica e che sono abbastanza in grado di decentrare i muscoli mimici del volto, appianando (anche se non completamente)  in maniera temporanea le zampe di gallina sul vostro volto.

Se il problema persiste…

Zampe di gallina: addio rughe contorno occhiArrivate a questo punto mi rendo altresì conto di quante di voi possano essere spaventate dinnanzi alla soluzione volta nel cercare di allearsi alla medicina esteticaplastica chirurgica ricostruttiva, al fine di ottimizzare davvero magistralmente il problema.

Credetemi però che sull’argomento avremo, magari in futuro , molto di cui parlare. L’informazione , la più oculata e corretta, vi darà sicuramente le armi necessarie per valutare anche i metodi più innovativi e all’avanguardia volti a questa disciplina medica, ormai utilizzata e testata da svariati  anni sulla pelle di noi donne, ma che credetemi, porta, se utilizzata con regole  dotte e altamente professionali,  la giusta informazione di chi veramente sa trattarla.

L’iniezione della tossina botulinica per eliminare definitivamente  le rughe d’espressione come le zampe di gallina,  è un trattamento di medicina estetica molto diffuso.  La tossina botulinica agisce sostanzialmente paralizzando i muscoli mimici . La parola “paralizzare” forse spaventa un po’ …ma credetemi è un effetto (al contrario di ciò che si può pensare) assolutamente non dannoso,  naturale , indolore e fenomenale nel suo risultato.

Oltre al botulino, posso benissimo (nei casi meno disperati) consigliare il fillers  : iniezioni sottocutanee per rimpolpare solchi cutanei (rughe) come le zampe di gallina.

Le iniezioni di filler inoltre, sono tra i trattamenti di medicina estetica maggiormente impiegati per eliminare questo inestetismo. Le stesse possono considerarsi come un’altra ottima alternativa  alla chirurgia estetica, oppure come un supporto a quest’ultima .

Insomma, sul panorama dell’estetica mondiale possiamo davvero avvalerci di svariati metodi curativi. Ricordatevi solamente sempre di mettere occhiali  per ripararvi dal sole innanzitutto e occhiali da vista per poter leggere con più accuratezza tutte le nozioni utili , invasive e non, per assomigliare sempre più ad un etoile piuttosto che ad una gallina….